Estrazione del minerale estrazione dello zolfo

Il metodo di coltivazione dei giacimenti zolfiferi previsto nei contratti di gabella era, in genere, per "colonne", "archi" e "pasture", consisteva, cioè, in gallerie inclinate ("calature"), che scendevano nelle viscere della terra, sovrapponendosi in più piani, ed erano sostenute da pilastri formati dallo stesso minerale di zolfo.

Condividi questo articolo

estrazione dello zolfo estrazione dello zolfo - Attrezzatura della miniera Gessolungo a Caltanissetta

Fasi di lavorazione dello zolfo nella miniera di Gessolungo a Caltanissetta - Foto di Vincenzo Santoro

L'escavazione del minerale era fatta a colpi di piccone da operai detti "picconieri"; più tardi vennero adoperati esplosivi e precisamente la dinamite e la "polvere bianca" (a base di clorato di potassio) e nelle miniere che sviluppavano in proprio l'energia elettrica fecero la loro comparsa i martelli pneumatici.

La direzione dei lavori era affidata, in genere, ai capomastri, operai che venivano dalle file dei picconieri, la cui abilità era frutto di esperienza e di intuito. Solo le grandi miniere affidavano ad un perito minerario la direzione dei lavori e ciò avvenne soprattutto dopo il 1864, anno in cui sorse a Caltanissetta la Scuola mineraria.

Il proprietario stabiliva nel contratto di gabella anche la consistenza dei pilastri e degli archi, perchè, finita la prima fase di sfruttamento della miniera, egli la dava in gabella per l'estrazione del minerale di cui i pilastri erano costituiti, operazione che era semplice ed a buon mercato, ma con forti rischi per l'incolumità dei minatori, sepolti, spesso, da improvvisi crolli.

Nel 1850 la profondità media delle zolfare era di appena 19 metri, ma salì a 50 nel 1887 ed a 120 nel 1905, con punte massime di 250-300 metri nelle grandi miniere.

Il trasporto del minerale dalle viscere della terra alla superficie venne per molto tempo fatto a spalla da trasportatori di tutte le età, che venivano chiamati "carusi" (ragazzi), perchè erano in prevalenza ragazzi dai 10 anni in su, fino a quando con la legge 10 novembre 1907, n.818 sul lavoro delle donne e dei fanciulli fu stabilita l'età minima di 14 anni.

Dopo il 1870 si realizzarono nelle zolfare notevoli progressi tecnici resi necessari dall'approfondirsi dei livelli di lavorazione: estrazione meccanica per pozzi verticali, trasporto del minerale con vagoncini a vapore, eduzione delle acque con motori a vapore; agli inizi del '900 l'uso dell'energia elettrica fece realizzare ulteriori progressi tecnici. Essi erano, però, limitati alle grandi miniere, mentre le piccole e medie continuarono ad usare il trasporto a spalla.

Le più importanti zolfare della Sicilia si trovavano nelle province di Caltanissetta e di Agrigento ed erano la Trabonella (Caltanissetta), la Bosco (San Cataldo),la Iuncio Testasecca (Caltanissetta), la Crocilla e Montagna (Comitini), la Sofia (Sommatino), la Grande Trabia (Sommatino), la Tallarita (Riesi), la Grottacalda (Piazza Armerina), la Cozzodisi (Casteltermini), la Floristella (Valguarnera).

organizzazione eventi in Sicilia

Organizza i tuoi eventi al centro della Sicilia e riscopri la cultura e la tradizione siciliana.

Il Casale di Emma è una splendida location per l'organizzazione di eventi a contatto con la natura.

Il luogo ideale dove organizzare:

Contattaci per chiedere maggiori informazioni sull'organizzazione del TUO evento

Il Casale di Emma

Chi siamo

La struttura

Le produzioni

Eventi al Casale

Cosa siamo

Villa per cerimonie

Centro congressi

Centro culturale

Locale per feste

Sala degustazioni

Museo contadino

Fattoria Educativa

Azienda Agri-Sociale

Orto botanico

Cosa fare nei dintorni

I paesi vicini

A piedi o in Mountain Bike

un'oasi al centro della Sicilia

Organizzazione feste, cerimonie, incontri di lavoro, eventi culturali, ludici e gastronomici.

Ottieni uno sconto del 10%. Scarica la guida e stampa il codice.

Ma quante cose puoi fare al Casale di Emma? Scarica la guida per vedere quali eventi è possibile organizzare ed ottieni un codice di sconto del 10% su tutti i servizi. Per sempre.

 

News

29/05/2016 - 

Secondo raduno fan siciliani dei Pink Floyd

Il prossimo 29 maggio il secondo raduno fan sic ...


02/07/2015 - 

Il Casale di Emma ottiene il logo Sicilia a Chilometro Zero

Il Casale di Emma è fiero di annunciare ...


25/06/2015 - 

Una nuova edizione per 'Io dormo da sola'

Esce oggi, in 300.000 copie, una nuova edizione ...


Leggi tutte le news

Iscriviti alla Newsletter

sarai informato su eventi culturali in Sicilia

Iscriviti alla newsletter
Tu sei qui: Home > L'industria mineraria dello zolfo in Sicilia > Estrazione del minerale 
un'oasi al centro della Sicilia

Il Casale di Emma
Contrada Castello sn - 93010 Resuttano (Caltanissetta CL - Sicilia)
Fax. 0934 597211
Cell. 340 2110314 (Federica) - 338 9894525 (Marco) - 338 9687800 (Nino)
P. IVA 01413320852 - Contatti

realizzazione sito web: Cristian Michele Sena - Web Master e Graphic Designer
posizionamento sito web ai primi posti sui motori di ricerca a cura di: Cristian Michele Sena - Web Master e Graphic Designer

 
Regione Siciliana Comunità Europea

Progetto finanziato dalla Comunità Europea. Misura 311C Diversificazione dall'attività Agricola - Altre forme di diversificazione. PSR Sicilia 2007.2013.

chiamaci 338 9894525 - 340 2110314

oppure contattaci via email

Prenotazione eventi in Sicilia Il Casale di Emma è Eccellenza Rurale 2007-2013 logo delle fattorie educative

Pagina Facebook il Casale di Emma Guarda i nostri video su YouTube Pagina Google // Il Casale di Emma Presentazioni su Slideshare // Il Casale di Emma